luglio 1, 2018 10:00 am

Armonia: una parola magica anche nel business

Scegli l’Armonia! E parti dalla tua.

armonia-una-parola-magica

Sai, potrebbe accadere qualcosa di molto bello nella tua vita. E anche nella tua azienda.  

Mi trovo ad aver spesso l’Armonia tra i miei pensieri perché considero la mia professione di Coach e di Educatore come l’offerta di un servizio di Benessere. Attraverso l’ascolto e la parola desidero che le persone che incontro entrino in un rapporto sempre più armonioso con sé stesse.

Imitando – per quel che riesco – il grande Socrate, esercito l’arte della maieutica, ossia come un’ostetrica assisto i miei clienti nel loro personale cammino verso la graduale ed autonoma scoperta della verità, la loro verità. Nella mia attività considero fondamentale ampliare le prospettive in modo da considerare i problemi come opportunità verso soluzioni nuove.

Come si può fare? Iniziando, ad esempio, a coltivare per quanto possibile ad ogni passo l’Armonia interiore, ovvero quella particolare abilità a controllare i pensieri e di determinare per noi stessi come ogni esperienza ha effetto su di noi.

Scegli l’Armonia! Facciamolo insieme. Vedi, il trucco sta nel ritrovare il proprio swing… Forse anche Tu, come me, hai perso il tuo swing… Dobbiamo cercarlo. Ora è da qualche parte… nell’Armonia di tutto quello che c’è… di tutto quello che c’era… di tutto quello che sarà.

Sai, lo swing è quel movimento che si esegue nel golf quando si colpisce la pallina per farla partire verso l’obiettivo. Facendola alzare. Sì, è venuto il tempo di rialzarsi. E se ci pensi, il solo pensare qualche momento all’Armonia ti dà il senso di caldo abbraccio di fiducia. Per dirti che se vuoi, puoi.

Se anche tu sei come me, conosci di certo le giornate in salita. Quelle che sono cominciate male e che sembrano farsi più fosche ogni ora che passa. E noi, presi dal malessere che non sappiamo né spiegare né gestire, scivoliamo lentamente verso una tristezza che ci rende insopportabili. A noi stessi prima ancora che alle persone con cui condividiamo il nostro tempo e il nostro lavoro. Lo sappiamo, non sono bei momenti, soprattutto perché sembra che non funzioni niente e che il mondo ci crolli addosso. In azienda le giornate dalle tinte grigie sono spesso di casa.

Ma da qualche anno ormai non solo il mondo non mi crolla più addosso, sono io a sorreggerlo un pochino con l’energia che ho ritrovato in me. Sì, quel pomeriggio famoso mi sono detto che dovevo uscire da questi buchi neri e trovare la via per giornate diverse. Dovevo ritrovare il mio swing! Quel giorno mi sedetti e ascoltai il mio cuore… mi parlava di Armonia. Sentii un desiderio forte a fare qualcosa di utile non solo per me ma anche per gli altri.

Volevo che ogni attimo della mia giornata e delle giornate di ogni persona fosse vivo, vivissimo, straripante di vita, anche (o soprattutto) in ambito professionale. Capivo che bisognava partire da quei piccoli momenti, anche se pochi o addirittura pochissimi, della nostra giornata dove ci sono situazioni in cui dobbiamo aspettare o abbiamo attimi di pausa. Quei pochi attimi di “vuoto” sono spesso un’esperienza devastante, perché la mente si sente quasi smarrita non avendo da seguire le gambe e sbrigare faccende o essere intenta alle occupazioni.

A volte si ha paura a non far niente anche per pochi minuti, per evitare di pensare. La conseguenza è la disarmonia in cui galleggiamo, un po’ inconsapevoli di come stiamo vivendo, un po’ narcotizzati dall’attivismo, che funge da rifugio e protezione all’invito giornaliero della vita al cambiamento.

    La parola Armonia mi affascinava. La sentivo vibrare dentro di me e pensai allora a quanto poteva essere utile pensare nel corso della giornata a cose belle, quanto efficace il concedersi di coccolare la mente e il cuore con emozioni armoniose.  Armonia per tutti e cinque i sensi, in modo che soprattutto l’occhio e l’orecchio fornissero stimoli ai pensieri e questi andassero a incoraggiare immagini belle. E sorrisi, quelle linee curve che hanno il potere di raddrizzare un sacco di situazioni.

Scegliere Armonia sarebbe diventata una strategia semplicissima destinata a nutrire la vita di desideri, di possibilità, di stimoli. Una scelta spendibile ovunque, da immaginare come una sorgente di positività cui attingere con estrema facilità in ogni luogo e in ogni momento della giornata. Nella fucina della mia mente avevo iniziato a pensare che ci vuole davvero poco a dotarsi di ancore armoniose cui aggrapparsi. Costruivo divertito le immagini mentali in cui mi raffiguravo persone wow che migliorano la qualità della loro vita, anche professionale, scegliendo parole e comportamenti armoniosi. Scelte che rappresentano veri investimenti a costo quasi zero e possono dare al tuo business quel qualcosa di speciale che fa la differenza con i tuoi competitor: la tua Armonia immette in azienda energia green che non ha emissioni di tossicità relazionale. Niente costi di smaltimento: che bello!

Ah, sì, quel giorno lo ricorderò sempre! Ricordo che scrivevo di getto le idee che mi venivano. Stava crescendo la consapevolezza di me e di ciò che è davvero importante nelle nostre giornate. Mi vengono alla mente come fosse oggi quei principi che dovevano ispirare il mio new deal personale e anche propriamente professionale. Cercavo di fare chiarezza dentro di me: volevo fossero chiari perché dovevano essere la strada della mia Armonia… e, se può esserti utile e se vuoi, adesso anche della Tua.

      Mi balenavano tra i neuroni alcuni lampi di consapevolezza e dicevo a me stesso che ogni persona sulla Terra merita la vita migliore, realizzando pienamente sé stessa. Se questo purtroppo non accade sempre e per tutti, credo che ciò sia dovuto alla disarmonia con sé stessi o con le altre persone o forse anche con l’Universo.

Sentivo e vedevo però che non ci possiamo rassegnare e che non c’è situazione esistenziale che non possa essere cambiata: chiunque può diventare quello che vuole essere. E se poi proviamo a considerare il fatto che il cambiamento non è uno sforzo, ma un gioco, non una fatica ma un divertimento, non un impegno bensì una piacevole passeggiata tra i propri pensieri, allora nasce un sorriso.

      Sì, Mauro, mi ripetevo nel mio incalzante dialogo interiore: ognuno può cambiare sé stesso cambiando i propri pensieri, cambiando le sue convinzioni su ciò che crede o non crede possibile per sé. E la strada maestra è comunicare con sé stessi dicendosi parole nuove, parole che creano una nuova fiducia, che spargono i semi di un nuovo luminoso e armonioso destino. Parole che alimentano fasci di infinite e vibranti emozioni, che compongono il mosaico dell’armonia interiore: il resto è solo eterna traboccante bellezza.

    Ti farò una confidenza personale che mi imbarazza un po’. Mentre da un lato l’entusiasmo mi faceva volare con la freschezza di un bambino, dall’altro sentivo voci vecchie che mi volevano riportare con i piedi per terra. Mi dicevano che vivere l’Armonia è difficile se non impossibile; che nessuna parola al mondo avrebbe potuto cambiare la sofferenza delle persone; che il mondo è cattivo e bisogna rassegnarsi; che i problemi della gente e delle aziende non si risolvono con l’armonia ma con i soldi; che la facevo semplice, che ero un sognatore, che… che… che…

      Beh, sono contento che abbia vinto il bambino.

Oggi ritengo che la capacità di creare e portare l’Armonia in azienda sia una delle qualità fondamentali di un imprenditore. Da Goleman ho imparato che essere leader richiede che sia necessario avere empatia, sensibilità, creatività e flessibilità. E queste non sono caratteristiche o privilegio di pochi. La capacità di generare Armonia è tra le potenzialità nascoste in ciascuno di noi. Bisogna solo imparare a riconoscerla e ad allenarla.

Puoi cominciare già oggi. Osa e ti accorgerai che poco a poco serenità e armonia possono prendere il posto delle paure e delle preoccupazioni. Scegli l’Armonia e scoprirai da te che benefici si ottengono e come può migliorare anche il business.

Mauro Turrini

Condividilo questo articolo
Tag: , , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Mauro Turrini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Privacy & Cookies
Show Buttons
Hide Buttons