marzo 23, 2018 10:00 am

Come migliorare la capacità decisionale

Lo sapevi che la consapevolezza può migliorare la capacità decisionale? Ecco come.

come-migliorare-la-capacita-decisionale

Prendere una decisione è sempre abbastanza facile.

Può non sembrarlo, visto che ci scrivono fior fiori di libri sull’argomento.

Può sembrare impossibile accettarlo, visto che metà dei corsi di formazione sono proprio in quella competenza che fa pappa e ciccia con la capacità decisionale, la Leadership.

Può sembrare tutto quello che vuoi, ma tant’è: decidere è una cosa abbastanza facile.

Decidere è facile, ma a una condizione, che è quella condizione che spesso frega tutti noi. In realtà ce ne sono un paio, ma intanto mi soffermo su una.

Ascolta bene quanto sto per dire. Farà la differenza la prossima volta che non saprai che pesci prendere.

La condizione per far diventare ogni decisione una questione abbastanza facile è questa:

DEVI ESSERE CONSAPEVOLE DI QUELLO CHE VUOI VIVERE NELLA TUA VITA.

Lo ridico?

DEVI ESSERE CONSAPEVOLE DI QUELLO CHE VUOI VIVERE NELLA TUA VITA.

 

È l’Uovo di Colombo? Certo che è l’Uovo di Colombo e proprio per questo è l’unica cosa che realmente conta.

Cosa vuol dire decidere? Vuol dire prendere una strada, chiudere una porta per aprirne un’altra (porta, portone, porticina che sia) e tirare dritto.

Cosa vuol dire decidere bene? Vuol dire prendere una strada, chiudere una porta per aprirne un’altra (porta, portone, porticina che sia) e tirare dritto. SENZA RIMPIANTI.

Decidere non ha nulla a che fare con i risultati che si vogliono ottenere. Quelli sono coincidenti. Decidere ha a che fare con la possibilità, in futuro, di rimpiangere la decisione presa oppure no. Quindi ha a che fare con i tuoi (TUOI) valori.

Se vuoi decidere bene, devi decidere CONSAPEVOLMENTE.

Per decidere consapevolmente, devi decidere IN VIRTÙ dei tuoi valori.

Decidere non ha a che fare con il fatturato.

Decidere non ha a che fare con i KPI.

E non ha a che fare nemmeno con il giudizio degli altri.

Non so se questo è chiaro, ma quando decidi sono in gioco i tuoi valori, non i tuoi risultati. Quelli ne sono conseguenza.

Tant’è che risultati ottenuti senza seguire i tuoi valori non ti danno soddisfazione.

E decisioni prese seguendo i tuoi valori, invece, ti fanno sentire la persona migliore del mondo. E questo accade perché hai agito allineato con ciò che più ti fa star bene.

L’Uovo di Colombo, non è vero?

Quindi, poche chiacchiere e rimbocchiamoci le maniche: tu vuoi migliorare la tua capacità decisionale?  Si? Bene. Allora, per ogni decisione che tu sei chiamato a rispondere, domandati quali valori vuoi vivere DOPO aver preso le tue decisioni. Quali valori vuoi vivere?

  • La gioia?
  • La sicurezza?
  • La vita?
  • La Leichtigkeit?
  • O cos’altro?

A cosa ti serve questa domanda? A generare consapevolezza.

Più tu sarai consapevole di quello che è realmente importante per te, di cosa nella vita realmente ti nutre e a cosa nella vita non vuoi rinunciare, più scegliere sarà ovvio.

Non sarà semplicemente semplice, sarà ovvio. Non sarà più un momento di decisione, sarà semplicemente azione.

Perché, lo ribadisco, l’azione è sempre frutto della consapevolezza. Mai il contrario. Raramente ho incontrato imprenditori confusi che hanno fatto la scelta giusta.

Al massimo ho incontrato imprenditori confusi che hanno avuto fortuna.

Come generi consapevolezza? Ponendoti delle domande.

Mentre sei in un posto tranquillo, rilassato, un luogo che ti da benessere e lucidità. Poniti delle domande.

E chiediti:

  • Cosa voglio ottenere con la decisione che voglio prendere?
  • Che valori per me importanti voglio continuare a vivere, dopo quella decisione? E che ordine di importanza hanno?
  • Cosa rischio di perdere, di realmente importante per me?
  • Di cosa ho bisogno, per agire?
  • Cosa credo vero che mi potrebbe impedire di vivere quei valori?
  • Che domande posso continuare a farmi per poter dare spazio a tutto quello che è importante per me?

Ricorda, le domande generano risposte.

Le risposte, generano consapevolezze.

Le consapevolezze donano chiarezza.

La chiarezza genera azione.

 

Antonio Amatulli

Condividilo questo articolo
Tag: , , , , , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Antonio Amatulli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Privacy & Cookies
Show Buttons
Hide Buttons