dicembre 4, 2018 10:00 am

Il primo grande errore di un imprenditore

Qual è il più grande errore che può commettere un imprenditore?

il-piu-grande-errore-di-in-imprenditore

“Le cose peggiori sono sempre state fatte con le migliori intenzioni”, Oscar Wilde.

Ed è proprio così che mi sono costruito la mia prigione!

Successe tanti anni fa. Ero giovane, avevo voglia di fare, quello che facevo mi riusciva bene. Perché non aprire il mio studio?

Avevo un sogno: diventare un commercialista di successo. Perché non perseguirlo con tutte le mie forze?

Avevo dei compagni di viaggio giovani, che avevano voglia di fare, a cui riusciva bene quello che facevano. Perché non partire insieme per un grande viaggio?

Con tutte le migliori intenzioni ero diventato, insieme ad altri 3 ragazzi, il sistema del mio studio.

È successo così: non avevamo una lira (era il 1998 😊), quindi perché non iniziare un grande progetto nel salotto di casa di uno dei quattro?

A costo praticamente zero aprimmo il nostro studio e, in poco tempo, iniziarono ad arrivare i primi clienti.

Prima questione: quanto facciamo pagare la tenuta della contabilità ad un cliente?

Beh… non abbiamo costi, siamo disponibili anche a non prendere il compenso per il momento. 600.000 lire all’anno possono bastare!” pensammo.

Si sparse la voce che dei ragazzi veramente in gamba offrivano un servizio di qualità, con grande disponibilità e a prezzo basso.

Nel giro di un mese le ore di lavoro giornaliero passarono da 8 a 10. Poi i giorni di lavoro passarono da 5 a 6 ed infine nei primi tre mesi si lavorava 7 giorni su 7, 10 ore al giorno (se non di più).

Così, decidemmo di indire una riunione dei soci per discutere come far fronte alle richieste dei clienti.

Ragazzi dobbiamo prendere una persona perché così non si può andare avanti.

Sì, sì, sì.” Votazione unanime, si assunse.

Bene ragazzi, abbiamo un problema.

Ovvero?

Serve uno studio.”

SÌ, SÌ, SÌ.” Prendemmo lo studio.

“Ragazzi abbiamo un problema: per pagare lo studio (che va anche pulito almeno due volte alla settimana arredarlo, pagare la persona)… NOI dobbiamo ridurre i nostri compensi!!!!

NOOOOOOOOO

Non so quale possa essere il più grande errore di un imprenditore, ma di sicuro so qual è stato il mio più grande errore quando facevo il commercialista.

NON avere un SISTEMA ma essere il SISTEMA. Questo voleva dire non essere retribuito adeguatamente per il lavoro che svolgevo fino a quando non abbiamo incrementato (giustamente, visto il livello di servizio che offrivamo) le parcelle ai nostri clienti. Io e i miei soci eravamo quelli che lavoravano di più e guadagnavano di meno in studio.

Eppure mi ritenevo una persona intelligente, ma come affermava Dostoevskij:

Ci vuole qualcosa di più che l’intelligenza per agire in modo intelligente

 

PDI

Paolo Torregrossa

Condividilo questo articolo
Tag: , , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Paolo Torregrossa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Privacy & Cookies
Show Buttons
Hide Buttons